Carla Mancosu

La Cappella Sistina. Da Sisto IV a Giulio II

Il libro è il primo dei due volumi di Carla Mancosu dedicati alla Cappella Sistina. Il presente, in particolare, prende in esame le fasi decorative della Cappella dal loro inizio sotto Sisto IV fino al completamento della Volta, per opera del grande Michelangelo, sotto il pontificato di Giulio II. Il lavoro esamina quindi i singoli dipinti che compongono i cicli, quello delle Storie di Gesù e quello delle Storie di Mosè, realizzati dai grandi maestri del Rinascimento (Sandro Botticelli, il Perugino, Cosimo Rosselli, il Ghirlandaio, Luca Signorelli) nonché gli affreschi della Volta michelangiolesca con le scene genesiache, i profeti e le sibille, le lunette e i pennacchi. Uno degli obiettivi del lavoro è quello di porre l’accento su come sia preponderante, sia sotto il pontificato di Sisto IV che sotto quello di Giulio II, il tema della “prefigurazione”, che rappresenta il filo conduttore di tutti gli affreschi della Cappella analizzati nel libro.

La cappella Sistina. Il Giudizio Universale

Il secondo dei due volumi di Carla Mancosu dedicati alla Cappella Sistina analizza il grande capolavoro che rappresentò il completamento delle decorazioni della Cappella: il Giudizio Universale, i cui lavori iniziarono nel 1536 ed ebbero fine nel 1541. La monografia esamina il dipinto non soltanto sotto il profilo artistico, ma anche e soprattutto sotto il profilo storico e culturale. L’analisi nasce infatti da un interrogativo: Michelangelo, realizzando il Giudizio Universale, destò scalpore perché mise a nudo i turbamenti di una società caratterizzata da grandi cambiamenti e forti contrasti? Il punto di partenza di questa riflessione è quindi l’occasione per un metaforico viaggio nel Cinquecento, per analizzare un meraviglioso dipinto che vide la luce sullo sfondo della Riforma protestante, del dissenso religioso, dei processi dell’Inquisizione ma anche di un clima intellettuale caratterizzato da grandissime personalità.